Il vento freddo dell'Altipiano
St. Moritz, Biblioteca, giovedì 3 marzo 2016, ore 20.00 

rsz todiscoRiprendono il primo giovedì del mese di marzo gli incontri con gli scrittori a cura della Pgi Engadina, questa volta con un ospite a cui siamo davvero legati: Vincenzo Todisco.

 

Insieme al narratore e saggista grigionese di adozione affronteremo una serata dedicata al suo ultimo lavoro Il vento freddo dell’Altipiano, uscito per i tipi di Dadò nel 2015. Un viaggio nelle storie dei ragazzi e degli adulti che abitano un luogo, l’Altipiano, a metà tra il reale e l’immaginazione. Spesso nel leggere Todisco i luoghi sembrano familiari e il paesaggio evocato pare quello di casa nostra, con situazioni e persone che potremmo aver vissuto e incontrato.

Proprio di questo aspetto, del paesaggio reale (a tratti le ambientazioni di Todisco sembrano richiamare l’Alta Engadina e le sue atmosfere) e immaginario, parleremo insieme all’autore che ha spesso la capacità di trasformare in un personaggio aggiuntivo i luoghi e gli scenari in cui le sue storie si svolgono.

Todisco è un intellettuale, un insegnante e uno scrittore la cui fama ha da tempo oltrepassato i confini della Svizzera, tuttavia un legame particolare lo lega alla Pgi e al Grigionitaliano. Nato nel 1964 a Stans, nel Cantone di Nidvaldo, Vincenzo Todisco ha studiato romanistica e ha optato, nello scrivere, per la lingua delle sue origini, l’Italiano, compiendo una scelta controcorrente.

Nel Grigionitaliano ha poi svolto buona parte della sua attività professionale, partecipando alla realizzazione del progetto della scuola bilingue di Maloja, e tuttora è insegnante presso l’Alta scuola pedagogica di Coira.

Come scrittore, la sua attività si divide tra la saggistica pedagogica e la narrativa, senza dimenticare l’intensa collaborazione con i Quaderni grigionitaliani, di cui è stato per anni redattore e caporedattore. 

Informazioni: engadina@pgi.ch / Tel. +41 (0)81 822 17 11 (Maurizio Zucchi)

 

Calendario eventi

grigionitaliano.ch